Controllo di gestione

Le nostre attività di consulenza, prevedono l'intervento anche in tale area strategica, mettendo a disposizione dei nostri Clienti la competenza di Professionisti del settore di consolidata esperienza.

Il modo di sviluppare e d’affrontare le tematiche inerenti al Controllo di Gestione è profondamente mutato rispetto a quello di alcuni anni fa. L’orientamento generale era, allora, quello di considerare il solo aspetto «meccanicistico» del problema, unitamente al lato comportamentale che costituisce la vera e propria essenza, l’ultimo atto, del processo di governo d’azienda. L’enfasi veniva posta sull’individuazione delle informazioni gestionalmente significative, sulle procedure di raccolta dei dati, sulle modalità d’aggregazione di questi, sulla definizione delle tipologie delle devianze tra consuntivi e budget. Parallelamente venivano definite le strutture ed i contenuti dei report ed i rispettivi livelli gerarchici e funzionali di riferimento.

Oggi, invece, quando ormai le fondamentali logiche del Controllo di Gestione trovano una certa diffusione presso aziende anche di limitate dimensioni, l’attenzione si sposta verso alcuni aspetti prima trascurati, in quanto giudicati estranei a questo tipo di problematiche. Non sfuggono più i reali legami che esistono tra la funzione del Controllo e le altre funzioni aziendali preposte alla produzione, allo sviluppo delle risorse umane ed alla gestione delle informazioni. In altre parole, nell’area del controllo si rafforza la visione Sistemica dell’azienda. Il motivo di questo profondo mutamento è da ricercarsi, in primo luogo, nel progresso tecnologico dei processi produttivi: la fabbrica altamente automatizzata definisce un processo di formazione dei costi radicalmente diverso da quello tradizionale e, conseguentemente, richiede metodologie di controllo decisamente nuove.

Le tecnologie che si stanno diffondendo richiedono che il profilo professionale del Controller cambi e si arricchisca: egli non è più soltanto il depositano di una tecnica asettica di rilevazione dei costi ma diventa «anche» un uomo di fabbrica. È questa una connotazione abbastanza nuova, almeno per la realtà italiana. D’altra parte si rende sempre più necessaria la conoscenza dei processi attraverso i quali si costruisce il prodotto perché tali processi condizionano le metodologie di controllo: c’è sempre maggiore collegamento tra modelli di controllo gestionale e tecnologie di produzione.

Torna all'indice Consulenze